ARCHIVIO NEWSLETTER

Il 28 giugno scorso , il Consiglio comunale di Follonica ha approvato il rendiconto della Farmacia Comunale, che ammonta a 84 mila euro ed è stata presentata la ripartizione dell’utile, destinato a fini sociali.

Il Consiglio comunale ha quindi determinato che 27mila euro saranno dedicati all’emergenza abitativa, e in particolare al fondo anti-sfratti, 11 mila 500 euro andranno per il cosiddetto Bonus Bebè e 9 mila euro saranno destinati all’acquisto e alla manutenzione dei defibrillatori.

5 mila euro andranno rispettivamente alla Direzione didattica dell’Istituto Comprensivo 1 di Follonica e a quella dell’Istituto Comprensivo 2 per i progetti di inclusione scolastica e 1.400 euro andranno invece alla scuola di musica comunale Bonello Bonarelli per il progetto di musicoterapia. 5mila andranno alle Opere Caritative San Vincenzo de Paoli per l’Emporio della solidarietà. 500 euro serviranno per l’acquisto dei pannolini lavabili, mentre 2mila saranno destinati all’associazione Olympia De Gouges per il progetto individuale antiviolenza. 2mila euro sono destinati al progetto di campo al Moro, mentre alla manutenzione e all’animazione della Play Area di Senzuno, ovvero lo spazio di gioco dedicato ai più giovani, andranno 6mila euro e mille euro saranno dedicati agli incentivi per l’acquisto delle bici elettriche. 2mila euro saranno destinati al contributo per gli abbonamenti degli studenti pendolari, per il progetto VIAggiare. Infine 6mila euro sono destinati alla gestione delle aree cani e Bau Beach.

«Come sempre, quelli della Farmacia Comunale, sono utili importanti che scegliamo di destinare a fini sociali – commenta il vicesindaco Andrea Pecorini – Gli utili sono realizzati grazie ai due punti vendita presenti a Follonica, uno nel quartiere Cassarello e uno in Zona Nuova e andranno a beneficio di tutta la popolazione. Quest’anno, rispetto all’anno precedente, le vendite sono aumentate in entrambi i punti vendita, anche se gli utili che portiamo in consiglio sono minori rispetto a quelli del 2021. Questo perché abbiamo acquistato e messo a patrimonio del Comune il fondo della farmacia di via Litoranea, riducendo in questo modo le spese di affitto, abbiamo inoltre stabilizzato il personale delle due farmacie, che conta 8 farmacisti. Il risultato di queste operazioni lo raccoglieremo nei prossimi anni, quando potremo destinare a fini sociali cifre superiori. Ringrazio il consiglio di amministrazione e tutto il personale dell’Azienda farmaceutica per il lavoro svolto». (ilgiunco.net)