Circolari









In GU Serie Generale n.100 del 30-04-2022 è stato pubblicato il DECRETO-LEGGE 30 aprile 2022n. 36 Ulteriori misure urgenti per l'attuazione del Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR). Entrata in vigore del provvedimento: 01/05/2022.
Il provvedimento è articolato nei seguenti Capi che prevedono, rispettivamente:
  • misure in materia di Pubblica Amministrazione, università e ricerca;
  • misure in materia finanziaria e fiscale;
  • misure in materia di ambiente, fonti rinnovabili, efficientamento energetico e salute;
  • misure per la transizione digitale;
  • misure in materia di infrastrutture, beni culturali, Zone Economiche Speciali e Zone logistiche semplificate;
  • misure in materia di turismo;
  • disposizioni in materia di giustizia;
  • disposizioni finali.
Si commentano di seguito le disposizioni riguardanti le sanzioni per mancata accettazione dei pagamenti elettronici, la fatturazione elettronica e i pagamenti elettronici (Art. 18).

Mancata accettazione dei pagamenti elettronici
Viene anticipata al 30 giugno 2022 (rispetto al dal 1° gennaio 2023) l’entrata in vigore delle sanzioni per gli esercenti e i professionisti che non accettano i pagamenti con POS (comma 1). La sanzione è pari a 30 euro per ciascuna transazione e a prescindere dall’ammontare della spesa sostenuta, aumentata del 4% del valore della transazione. Viene esclusa la possibilità di procedere al pagamento in misura ridotta (oblazione amministrativa).

Estensione fattura elettronica
Viene esteso, a partire dal 1° luglio 2022, l’obbligo di fatturazione elettronica ai contribuenti forfettari e in regime di vantaggio e alle associazioni sportive dilettantistiche.
Per il terzo trimestre 2022, per i soggetti ai quali l’obbligo di fatturazione elettronica è esteso a decorrere dal 1° luglio 2022 non sono previste sanzioni nel caso in cui la fattura elettronica sia emessa entro il mese successivo a quello di effettuazione dell'operazione.

Invio giornaliero dati pagamenti elettronici
Per mettere fine alla cosiddetta pratica del “pre-conto”, il nuovo decreto introduce - dal 1° maggio 2022 - l’obbligo di invio giornaliero di tutti i dati relativi ai pagamenti elettronici o digitali. E senza nessuna differenziazione tra consumatori finali e operatori economici (business to business). Tutti i dati dei pagamenti effettuati andranno trasmessi dagli intermediari che emettono carte e bancomat.  In particolare, viene previsto che gli operatori che mettono a disposizione degli esercenti i sistemi di pagamento elettronico sono obbligati a inviare giornalmente all’Agenzia delle Entrate, anche tramite PagoPA, le seguenti informazioni:
  • dati identificativi degli strumenti di pagamento elettronico;
  • l’importo complessivo delle transazioni giornaliere effettuate mediante gli stessi strumenti.
Cordiali saluti.